(+39) 091 425021
LA PARTE PRATICA DEI CORSI
SI SVOLGERA' PRESSO IL NOSTRO
CENTRO DI ADDESTRAMENTO (C.F.A.)

Corso conduzione carroponti, paranchi, gru a bandiera

Home / Formazione / Corsi Addestramento / Attrezzature e Mezzi Meccanici / Corso conduzione carroponti, paranchi, gru a bandiera

Data inizio: 27/06/2018
Durata: 8 ore

D.Lgs 81/08. La C.D.S. S.r.l. organizza corsi di formazione per addetti alla conduzione di carroponti, paranchi e gru a bandiera,secondo quanto disposto dal D.Lgs.81/2008 art.73 comma 4.

Obbiettivi formativi

I corsi di formazione professionale in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro hanno la finalità di trasferire ai lavoratori ed ai soggetti del sistema di prevenzione e protezione aziendale,conoscenze e procedure utili alla acquisizione di competenze per lo svolgimento in sicurezza dei rispettivi compiti in azienda.

A chi è rivolto


Il corso è rivolto ai lavoratori addetti alla conduzione di carroponti, paranchi e gru a bandiera.

Durata

La durata del presente corso è prevista in 8 ore.

Frequenza

Durante le sessioni del corso sarà compilato il registro delle presenze secondo le prescrizioni di legge. Se il corsista non avrà partecipato ad almeno il 90% del monte ore previsto dal programma del corso, non potrà essere ammesso alla prova di valutazione finale obbligatoria.

Assicurazione


I discenti e i docenti per le prove pratiche sono coperti da polizza assicurativa (R.T.L. massimale unico per sinistri €.1.000.000,00 e R.C.O massimale unico per sinistri €.1.000.000,00). La richiesta assicurativa sarà consegnata ai discenti prima della prova pratica.

Validità: Cinque anni.

MODULO GIURIDICO - NORMATIVO

Presentazione dei corso. Cenni di normativa generate in materia di igiene e sicurezza dei lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell’operatore.

MODULO TECNICO

1. Norme generali di utilizzo del carroponte: ruolo dell’operatore rispetto agli altri soggetti (manutentori, capo cantiere, ecc.). Limiti dì utilizzo dell’attrezzature tenuto conto delle sue caratteristiche e delle sue condizioni di installazione. Caratteristiche dei carichi (massa, forma, consistenza, condizioni di trattenuta degli elementi del carico, imballaggi, ecc.).


2. Principali rischi connessi all’impiego del carroponte: caduta del carico, urti delle persone con il carico o con elementi mobili, rischi legati all’ambiente (ostacoli, ecc.), rischi legati all’uso delle diverse forme di energia (elettrica, idraulica, ecc.).

3. Tecnologia del carroponte: terminologia, caratteristiche generali e principali componenti. Meccanismi, loro caratteristiche, loro funzione e principi di funzionamento.

4. Componenti strutturali: torre, puntoni, braccio, controbraccio, tiranti, struttura di base, struttura di fondazione, sostegno della cabina, portaralla e ralla.


5. Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione (limitatori di carico e di momento, limitatori di posizione, ecc.).


6. Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: controlli visivi (delle vie di traslazione, ove presenti) e funzionali.

7. Modalità di utilizzo in sicurezza del carroponte: Operazioni di messa in servizio. Verifica del corretto funzionamento dei freni e dei dispositivi di sicurezza. Valutazione della massa totale del carico. Regole di corretto utilizzo di accessori di sollevamento (brache, sollevamento travi, pinze, ecc.). Modalità di esecuzione delle manovre per lo spostamento del carico con la precisione richiesta (posizionamento del carico, con la minima oscillazione possibile, ecc.). Operazioni vietate. Operazioni di fine utilizzo (compresi lo sblocco del freno di rotazione e l’eventuale sistemazione di sistemi di ancoraggio e di blocco).

8. Manutenzione del carroponte: controlli visivi e delle apparecchiature per rilevare le anomalie e attuare i necessari interventi (direttamente o attraverso il personale di manutenzione e/o l’assistenza tecnica). Semplici operazioni di manutenzione (lubrificazione, pulizia di alcuni organi o componenti, ecc.).

MODULO PRATICO

ai fini dell’abilitazione alla conduzione del carroponte

1. Individuazione dei componenti strutturali: torre, puntoni, braccio, struttura di base, struttura di fondazione.

2. Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.

3. Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali del carroponte, dei dispositivi di comando e di sicurezza previsti dal costruttore e dal manuale di istruzioni. Diagrammi di carico. Prove dei dispositivi di ausilio alla conduzione e dei dispositivi di sicurezza (anemometro, indicatori di carico e altri indicatori, limitatori di carico, ecc…).

4. Utilizzo del carroponte; operazioni di messa in servizio (blocco del freno). Verifica del corretto funzionamento dei freni e dei dispositivi di sicurezza. Valutazione della massa totale del carico. Utilizzo di accessori di sollevamento (brache, sollevamento travi, pinze, ecc.). Esecuzione delle manovre per lo spostamento del carico con la precisione richiesta (posizionamento e bilanciamento del carico, con la minima oscillazione possibile, ecc.). Uso dei comandi posti su pulsantiera pensile. Uso dei
comandi posti su unità radio-mobile. Uso accessori d’imbracatura, sollevamento e sgancio dei carichi. Spostamento del carico attraverso ostacoli fissi e aperture, avvicinamento e posizionamento al suolo e su piani rialzati- Arresto del carroponte sul luogo di lavoro (messa fuori servizio in caso d’interruzione dell’esercizio normale). Controlli giornalieri, prescrizioni operative per la messa fuori servizio e misure precauzionali in caso di avverse condizioni meteorologiche.

5. Operazioni di fine-utilizzo: controlli visivi e funzionali, dei dispositivi di comando e di sicurezza previsti dal costruttore e dal manuale di istruzioni.

Valutazione. Al termine dei due moduli teorici, si svolgerà una prova intermedia di verifica consistente in un questionario a risposta multipla. Il superamento della prova, che si intende con almeno il 70% delle risposte esatte, consentirà il passaggio ai moduli pratici specifici. Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli. Al termine dei moduli pratici, avrà luogo una prova pratica di verifica finale consistente nell’esercitazione di almeno due delle prove di
cui ai punti 3, 4 e 5 del modulo pratico Sede del corso. I corsi si terranno per la parte teorica presso la sede formativa accreditata dalla Regione Sicilia in Via Francesco Speciale n.41, 90129 Palermo. Le prove pratiche si terranno presso un campo prova autorizzato dalla nostra Società o su richiesta presso la sede del cliente preventivamente approvata da C.D.S. S.r.l..

Il partecipante dovrà essere munito dei propri dispositivi di protezione individuale (scarpe antinfortunistiche, occhiali protettivi, guanti marcati CE, imbracatura, cordini di posizionamento e fettucce) necessari alla effettuazione in sicurezza delle attività pratiche di addestramento. Il partecipante privo dei D.P.I. non sarà ammesso alle prove pratiche.
Modalità di iscrizione. La scheda di iscrizione deve essere inviata a mezzo fax al n.tel.0916451214 o a mezzo e mail alla casella di posta info@cdsantinfortunistica.it

Qualora non sia possibile effettuare il corso per mancanza del raggiungimento del numero minimo, la C.D.S. S.r.l. si riserva la facoltà di annullare o posticipare la data del corso, dandone tempestiva comunicazione.
Per avere ulteriori informazioni chiamare il n.tel.091425021.

 



Torna Indietro